Decreto Energia 2022, dal bonus carburante alla cessione del credito

  • Guido 
Il Consiglio dei Ministri approva nuove misure per contenere l’aumento dei prezzi dell’energia e dei carburanti.

 Decreto energia 2022, nuovi interventi per 4,4 miliardi di euro 

E’ stato presentato il nuovo Decreto Energia 2022. Il CdM ha approvato le nuove misure “per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina”. Un decreto legge che interviene su alcune delle questioni più urgenti, dal caro benzina agli aumenti in bolletta per grandi consumatori e famiglie in difficoltà. Con un occhio di riguardo anche al settore agricolo, edilizio, turistico, umanitario.

Decreto Energia 2022, i principali interventi

ELETTRICITÀ E GAS – Le nuove misure governative estendono i crediti d’imposta anche alle imprese non energivore. Nel dettaglio il Decreto Energia 2022 disciplina un credito del 12% della spesa per tutte quelle aziende dotate di contatori elettrici di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW. La misura è applicata per ora solo al secondo trimestre 2022 e fa il paio con quella applicata nel settore del gas. Il DL prevede in questo caso un credito pari al 20% della spesa sostenuta da imprese (non gasivore) per l’acquisto del gas, impiegato per usi energetici diversi da quelli termoelettrici.

Inoltre il decreto legge aumenta l’agevolazione fiscale prevista per le industrie energivore dal 20% al 25%, e quella per le gasivore dal 15% al 20%. Ma la grande novità di questo provvedimento è la possibilità di cedere il credito riconosciuto alle imprese (sia grandi consumatori che non) ad altri soggetti; compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

BONUS SOCIALE ELETTRICITA' E GAS 

Il provvedimento all’art.6  amplia fino alla fine dell’anno l’accesso ai bonus sociali per elettricità e gas, portando la soglia ISEE dagli attuali 8.000 a 12.000 euro. E potenzia l’attività di sorveglianza sui prezzi, istituendo una apposita “Unità di missione”. Infine impone ai titolari dei contratti di approvvigionamento di gas per il mercato italiano di trasmettere al Ministero della transizione ecologica e all’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) i contratti già sottoscritti o da sottoscrivere. Le informazioni trasmesse saranno trattate nel rispetto delle esigenze di riservatezza dei dati commercialmente sensibili. 

CARBURANTI 

Il Governo interviene sulle accise con l’intenzione di ridurre di 25 centesimi a litro il prezzo alla pompa di benzina e gasolio. La misura sarà temporanea, durando fino alla fine di aprile ma in attesa di conoscere i dettagli, Assopetroli-Assoenergia hanno già minacciato uno sciopero.

Nel contempo il Decreto Energia 2022, agisce sul cosiddetto Bonus carburante, una formula di benefit aziendale che l’impresa può assegnare gratuitamente ai dipendenti per fare rifornimento di carburante auto. Il testo licenziato dal CdM prevede un importo di 200 euro per lavoratore, che non concorre alla formazione del reddito. 

Il Dl introduce anche un credito d’imposta per l’acquisto di carburante per agricoltura e pesca, pari al 20% della spesa sostenuta nel primo trimestre 2022. E rende tale incentivo cedibile, al pari del credito d’imposta per l’energia.

Alcuni interventi sono poi mirati al sostegno dell’autotrasporto nazionale. Tra questi: l’istituzione di un fondo da 500 milioni di euro con cui mitigare gli effetti del caro benzina

Rinnovati gli incentivi “marebonus” e “ferrobonus”. Il testo prevede anche l’inserimento nei contratti di trasporto della clausola di adeguamento del corrispettivo per tenere conto dell’aumento dei prezzi del carburante e ulteriori sostegni al settore con lo stanziamento aggiuntivo di 15 milioni di euro per quest’anno al Comitato centrale per l’Albo degli autotrasportatori.

CREAZIONE TASK FORCE -Trasparenza dei prezzi – Un team di tecnici garante della sorveglianza dei prezzi e Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente

ULTERIORI INTERVENTI DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Rafforzamento dei presidi per la sicurezza, la difesa nazionale e per le reti di comunicazione elettronica

Cybersicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici e approvvigionamento di materie prime critiche

ACCOGLIENZA E POTENZIAMENTO DELLA CAPACITÀ AMMINISTRATIVA

DISPOSIZIONI FINALI E FINANZIARIE:

Misure urgenti per la scuola
Contributo straordinario contro il caro bollette
Disposizioni finanziarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *